Archivio mensile Ottobre 2015

Disemi

Operazioni Preliminari alla Semina del Prato

istruzioni per seminare pratoPer ottenere un tappeto erboso dal manto fitto e robusto è necessario seguire alcuni procedimenti preliminari, al fine di favorire una buona radicazione.

E’ necessario eliminare le erbe infestanti e le radici che si trovano ancora nel terreno, i sassi e le pietre presenti. Successivamente lavorare il terreno in profondità mediante l’utilzzo di una vanga e renderlo più soffice, mescolandolo con sabbia e torba, poi concimare con letame e fertilizzanti, sarchiare e livellare.

Sminuzzare le zolle di terreno con l’aiuto di una fresa e rimuovere le radici delle erbe infestanti, quindi rastrellare fino ad ottenere un terreno omogeneo e livellarlo per evitare ristagni d’acqua.

Con 1 chilo di sementi si coprono 40/50 mq di terreno. La semina si può effettuare in due modi:

Semina a Spaglio, miscelando con sabbia asciutta fine e segatura.

Semina Meccanica o Manuale, è consigliabile non seminare troppo fittamente per non creare problemi di malattie funginee e muffe nel terreno e nel tappeto erboso.

La semina va eseguita seguendo un percorso a griglia, con regolarità  e senza accedere nell’addensamento dei semi, per non danneggiare lo sviluppo delle piante.

Disemi

La Cura del Prato durante l’Inverno

cura del prato in autunn
Con l’arrivo del freddo non soltanto noi abbiamo bisogno di coprirci di più e di prendere qualche vitamina per non ammalarci, anche le nostre piante hanno bisogno di cura e protezione per evitare di incorrere in malattie dovute al nostro clima rigido e umido.

Per garantire un miglior stato di salute al nostro giardino dobbiamo preparare adeguatamente il nostro tappeto erboso affinchè durante la prossima primavera sia possibile vedere una splendida ripresa vegetativa.

Prima si consiglia di spazzolare, aspirare e soffiare via le foglie dal prato mediante l’uso di scope di ferro e rastrelli a denti larghi per piccole aree o di attrezzature meccaniche per tappeti erbosi più ampi poi di accatastare le foglie in un angolo, al fine di rendere migliore l’aspetto estetico del giardino e di permettere al tappeto erboso di respirare, per non incorrere in attacchi di crittogame che rischiano di indebolirlo. Un altro aspetto fondamentale per un corretto mantenimento del tappeto erboso consiste nel ridurre il passaggio di persone o macchinari al fine di impedire un ulteriore indebolimento del prato.

Quali sono le sementi più adatte per il tuo giardino?

Come sceglierle? Basta semplicemente sapere se il prato si trova al sole, all’ombra o in zone marittime, se il clima è secco oppure freddo, perchè a seconda dei vari tipi di terreno in cui si desidera innestare i semi è necessario scegliere diversi tipi di semenze per il prato in modo tale che il manto erboso cresca sano, rigoglioso e resistente, uniforme e in grado di sopportare i differenti cambiamenti atmosferici senza sviluppare agenti patogeni e funghi che potrebbero rovinare l’intero giardino.

Seminare un prato per ottenere un giardino dal colore uniforme non è difficile, soprattutto se ci si affida ai consigli degli esperti del settore. La semina del prato si effettua dalla primavera all’autunno; dopo aver ripulito bene il terreno da eventuali detriti si possono spargere i semi, facendo attenzione a farli aderire bene al terreno, poi si procede con la rollatura e con l’aggiunta di fertilizzanti specifici per il prato che assicurano una crescita sana ed equilibrata.

[simpleviewer gallery_id=”6″]

Quali sono i fertilizzanti più adatti per il tuo giardino?

Come per i diversi luoghi di innesto necessitano differenti tipi di semenze per il prato, anche le singole piante hanno bisogno di essere nutrite con concimi composti da microelementi differenti da pianta a pianta.

Esistono diversi tipi di fertlizzanti della linea Starter Green studiati apposta per prolungare il periodo di vita delle piante, rendendole più sane e resistenti alla siccità o all’assenza di sole, ai funghi o ai numerosi problemi che si possono creare durante un’eccessiva irrigazione. Inoltre puo’ essere importante introdurre in alcuni tipi di terreno particolarmente esposti all’umidità del fertilizzant specifico Antimusk per prevenire la formazione del muschio o fornire ad alcune piante un sostegno per rendere la loro pigmentazione più accesa o produrre un rendimento migliore.

 

 

[simpleviewer gallery_id=”7″]