Archivio mensile Aprile 2016

Disemi

Come piantare un prato adatto al tuo giardino?

sole-ombra-semi-pratoEsistono due varietà di prato che vengono consigliate a coloro che hanno il prato del proprio giardino molto esposto al sole, molto esposto all’ombra o esposto ad entrambe le situazioni. Le sementi contenute in questi miscugli, Terreni Soleggiati e Terreni Ombreggiati, infatti sono in grado di resistere agli sbalzi di temperatura, evitando così la formazione di funghi e malattie patogene che possono danneggiare il tappeto erboso.

Per la semina di entrambi i miscugli la superficie destinata alla semina va ripulita da erbe infestanti, sassi e detriti. Il terreno va poi lavorato finemente, eliminando le eventuali zolle. Si consiglia inoltre di livellare il terreno dandogli una leggera pendenza verso l’esterno per evitare la formazione di ristagni d’acqua.

Si consiglia di eseguire la semina in primavera, mescolando i semi all’interno della confezione prima di iniziare a spargerli a spaglio sul terreno. Proseguire l’operazione effettuando una buona rollatura e successivamente innaffiare a pioggia, sempre evitando i ristagni di acqua. Effettuare il primo taglio a terreno asciutto, aspettando che il tappeto erboso abbia raggiunto almeno i 10 cm di altezza. Per evitare di arrecare danni alle radici bisogna eseguire questa operazione molto delicatamente e non tagliare più di 5 cm di prato.

Per far sì che il colore verde acceso si mantenga nel tempo e che il prato resti sempre omogeneo e compatto si consiglia di tagliare regolarmente il prato, senza però raderlo troppo basso. La lama del tosaerba deve essere sempre affilata per evitare sfilacciamenti. Inoltre per una buona manutenzione del tappeto erboso è sempre consigliabile effettuare concimazioni con fertilizzanti Fertilizer Line di Starter Green ed eliminare le erbe infestanti.

Disemi

Guida alla scelta dei miscugli per prato

consigli-semina-pratoQuesto articolo sarà dedicato ai non addetti ai lavori che ogni anno in Primavera si avvicinano titubanti al mondo del giardinaggio, acquistano un prato qualsiasi senza leggere la composizione e dopo alcuni mesi si accorgono di non aver preso la decisione giusta nella scelta del miscuglio.

Per non incappare in spiacevoli sorprese e ritrovarsi un prato più simile alla schiena di un leopardo, noi di Starter Green consigliamo sempre di tenere bene a mente le condizioni ambientali in cui il tappeto erboso troverà dimora prima ancora di acquistare le sementi.

Nel momento in cui si ha deciso di seminare un nuovo prato è dunque necessario accertarsi se il clima è secco o umido, se la zona è ombreggiata, soleggiata, soggetta al calpestio di persone o alla pressione di macchinari agricoli e automobili. Se desiderate acquistare una confezione già pronta, come quelle presentate nella fotografia a sinistra, verificate sempre che la scatola sia integra e priva di umidità. Ricordate inoltre di utilizzare i semi entro sei mesi dall’apertura della scatola per non rischiare che la loro germinabilità venga compromessa.

Ma quali sono i semi più proposti nei miscugli tradizionali?

Loietto Perenne (Lolium Perenne) : è uno dei semi più facili da trovare nelle confezioni di miscugli per prato e può essere declinato in diverse varietà selezionate. Un prato a base di Loietto Perenne ha uno sviluppo più rapido rispetto alle altre sementi e in condizioni ottimali spunta dopo circa una settimana. E’ inoltre adatto ad essere piantato in tutti i tipi di terreno grazie alla sua resistenza, sia alle malattie sia al calpestio. Ricordate però che all’interno del miscuglio il Loietto non deve superare più del 50% del contenuto, altrimenti rischierebbe di danneggiare le colture vicine.  Si consiglia di piantare questa varietà nei campi sportivi e nei giardini fortemente sottoposti a stress da calpestio.

L’Agrostide (Agrostis) : la varietà più utilizzata è l’Agrostide Stolonifera. Questo tipo di semente ha una crescita molto più lenta rispetto a quella del Loietto e per questo motivo è possibile effettuare tosature basse e ottenere una superficie equilibrata, omogenea e compatta.

La Festuca : ”Festuca” è uno nome che raccoglie sotto di sè diverse specie di sementi per il prato. La Festuca Ovina è una graminacea a lenta crescita, di piccola taglia, alla cui base fogliare è presente una striscia rossa. La Festuca Rubra cresce facilmente nei suoli poveri e sassosi. Per i terreni sassosi si consiglia di utilizzare Festuca Rubra Tricophylla, resistente al calpestio sempre verde, anche in inverno. La Festuca Rubra invece è una varietà più rustica e resistente agli sbalzi di temperatura e al calpestio di macchinari e persone. La Festuca Rubra Commutata invece viene utilizzata per i prati ornamentali per il suo aspetto brillante e compatto.

La Poa Pratensis è una varietà consigliata soprattutto per la rigenerazione del prato, la sua crescita è lenta ma il risultato impeccabile. Infatti la Poa Pratensis, nonostante nel primo periodo necessiti di maggiore manutenzione, è un prato capace di regalare grandi soddisfazioni a tutti gli amanti del giardinaggio, in particolar modo per l’aspetto sano e compatto che conferisce al tappeto erboso.

Se conoscete altri interessanti miscugli e le caratteristiche dei semi che più vi piace utilizzare, aspettiamo un commento sulla nostra pagina Facebook!

Disemi

Perché scegliere un miscuglio americano?

semi-prato-americanoConosci i miscugli per prati americani e le loro caratteristiche? Se sei un giardiniere o un appassionato della cura del giardino, una volta conosciute le proprietà di questi miscugli a foglia scura non potrai fare a meno di provarli. I due principali miscugli proposti da Starter Green sono Blue Top Landscape e Blue Top Overseeding .
Utilizzare Blue Top Landscape è la scelta migliore quando ci si trova davanti ad un terreno e ad un ambiente difficile. Infatti questo particolare tipo di tappeto erboso, essendo composto da festuca arundinacea, è adatto per essere seminato in luoghi soggetti ad intenso calpestio e in zone fortemente soleggiate. Blue Top Landscape è il migliore amico di chi non ha troppo tempo da dedicare al giardino, infatti non necessita di particolari interventi di manutenzione e allo stesso tempo si mantiene fitto e resistente agli agenti patogeni. Inoltre Blue Top Landscape può essere seminato anche laddove non sono presenti impianti di irrigazione.  La composizione varietale di questo miscuglio per tappeti erbosi è: festuca arundinacea al 40%; festuca arundinacea  al 30%; loietto perenne al 20%; poa pratensi al 10%.
Se si desidera provare Blue Top Landscape di Starter Green è consigliata una dose di semina pari a 35-45 grammi per mq. L’emergenza avviene a 4-10 giorni mentre il taglio deve avvenire ogni 8-12 giorni con un altezza di taglio pari a 3-6 cm. Si consiglia di seminare in un periodo compreso da inizio Marzo a fine Ottobre.
Anche Blue Top Overseeding è un miscuglio di sementi americane a foglia scura ma non è adatto per la semina, bensì alla rigenerazioni e alla trasemina del tappeto erboso. Le caratteristiche generali di Blue Top Overseeding riguardano infatti soltanto la rigenerazione dei tappeti erbosi ed è consigliato soprattutto per essere seminato all’interno di impianti sportivi e di giardini residenziali a scopo ornamentale. Blue Top Overseeding è adatto alla nuova semina di prati e giardini di colore verde intenso, pigmentazione che rimane anche durante il periodo invernale.
Se si decide di seminare Blue Top Overseeding si consiglia una dose di semina di 20 grammi al mq per la rigenerazione o 35 grammi al mq in zone fortemente danneggiate. Il periodo di emergenza è di circa 4-5 giorni, la frequenza di taglio a 7 giorni, l’altezza di taglio 2-4 cm. La composizione varietale è costituita da loietto perenne  al 40%; loietto perenne al 40% e poa pratensis al 20%. L’epoca di semina va da marzo fino alla fine di ottobre.
Scegliere miscugli di sementi americane come Blu Top Landscape e Blue Top Overseeding significa avere la garanzia di seminare un prato altamente resistente e una crescita rapida del prato su tutta l’area seminata, permettendo al prato di essere utilizzato poche settimane dopo l’impianto del prato. La tessitura di questi prati è fine e il colore scuro viene mantenuto sia in inverno sia durante le stagioni estive più calde e umide.  Inoltre questi tappeti erbosi assicurano un’elevata resistenza al dumping-off e una robusta radicazione del prato sin dalla semina.