Archivio mensile Giugno 2016

Disemi

Scacco matto alle larve di zanzara

insetticida zanzara tigreIntraprendere una battaglia contro le larve di zanzara è il metodo più efficace e duraturo per eliminare il problema delle zanzare nelle zone più soggette ad infestazione.

L’Italia è uno dei paesi in cui l’allarme zanzara è più alto. Le zanzare in Italia si concentrano prevalentemente nel Nord Ovest, in Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Liguria e Lazio, Sicilia e Sardegna, nelle zone più umide e vicine alla costa.

Non tutti sanno che la zanzara tigre è sbarcata in Italia circa vent’anni fa, portata dalle navi che trasportavano pneumatici nel porto di Genova e che in pochissimo tempo questa zanzara ha colonizzato tutto il nostro Paese da Nord a Sud. Anche i violenti e/o improvvisi acquazzoni che spesso sorprendono le nostre terre causano la formazione di ristagni d’acqua in cui le zanzare proliferano indisturbate.

Lo spirito di adattamento della Zanzara Tigre è molto più forte rispetto a quello delle altre zanzare e questo è dimostrato dal fatto che un tempo la Zanzara Tigre pungeva solo da luglio a settembre mentre oggi riescono a sopravvivere fino a novembre.

Molte province hanno emesso specifiche ordinanze per la difesa del territorio dalla Zanzara Tigre, rendendo l’attività di prevenzione un dovere di tutti. Esistono in commercio numerosi prodotti capaci di eliminare le zanzare e molti sono specifici per l’uso domestico, in quanto non dannosi per l’uomo e l’animale né per l’ambiente.

Se nelle aree pubbliche sono i Comuni a doversi occupare del problema delle zanzare, in ambito privato l’eliminazione delle zanzare viene demandata al senso civico del cittadino, il quale deve appellarsi sia a soluzioni fai da te sia a prodotti specifici e a trattamenti per le acque stagnanti.

In ambito privato i metodi più efficaci per eliminare le zanzare sono:

  • Cambiare frequentemente l’acqua negli abbeveratoi degli animali, sia per prevenire il problema delle zanzare sia per mantenere puliti i reni del vostro animale
  • Riempire di terra i ristagni d’acqua creati dalle pozzanghere
  • Svuotare i sottovasi, i fusti e i bidoni frequentemente
  • Tenere i materiali che possono accumulare acqua piovana in luoghi riparati

Anche se la densità massima di adulti di Zanzara Tigre si registra tra inizio luglio e fine settembre, le uova di zanzara possono iniziare a schiudere già da febbraio. Per questo motivo è necessario iniziare i trattamenti larvicidi all’inizio della primavera e le azioni di prevenzione, a cadenza regolare, possono essere protratte fino a novembre. Nelle regioni sopracitate e in quelle più calde e umide è consigliabile continuare ad eseguire i trattamenti in tutta la parte più mite dell’inverno.

anti-zanzarePer eliminare rapidamente le zanzare i nostri agricoltori e i nostri vivaisti utilizzano da anni Device Gr che permette di vedere un calo esponenziale delle zanzare in appena 4 giorni, ottenendo grandi miglioramenti nelle settimane successive.

Device Gr è un prodotto semplice da utilizzare, grazie alla pratica confezione spargi prodotto ti permette di distribuire l’insetticida nei ristagni d’acqua senza entrarvi in contatto e senza arrecare problemi agli animali. Per maggiori informazioni sul prodotto clicca qui oppure contattaci alla nostra pagina Facebook Starter Green AE 2000.

Disemi

La Lotta alla Zanzara Tigre

eliminare-le-zanzareIntraprendere una lotta contro la zanzara tigre non sempre può rivelarsi un’impresa semplice. Innanzitutto, per eliminare il problema delle zanzare dalle case e dai giardini si deve iniziare concentrandosi sulle larve: infatti eliminando le larve si evita che le zanzare diventino adulte beccatrici rapide a riprodursi.

Se la nostra casa è spesso invasa da zanzare tigri forse è perchè le stiamo allevando senza saperlo. Trattare periodicamente i tombini, le fontane, i sottovasi e i bidoni per l’irrigazione rappresenta la via più efficace per scovare i luoghi di riproduzione delle zanzare ed eliminarli.

Per attuare un trattamento preventivo non è necessario aspettare i mesi più caldi, infatti le uova delle zanzare tigri iniziano a dischiudersi già dalla fine dell’inverno. Il modo migliore per fermare la proliferazione delle larve consiste nell’utilizzare prodotti a bassa tossicità che non vanno ad alterare gli aspetti della vita di pesci e anfibi, oltre che di cani, gatti e animali domestici in genere.

anti-zanzare-pastiglieTra i migliori prodotti a rapida azione per trattare le aree infestate Starter Green consiglia Device Gr, un insetticida larvicida in granuli effervescenti per il controllo delle larve di mosche e zanzare. Secondo il calendario degli interventi il periodo di prevenzione anti zanzare va da Febbraio a Novembre, il periodo di azione da Marzo a Novembre e il periodo di protezione da Aprile a fine Ottobre.

Device Gr agisce per ingestione e contatto, può essere applicato direttamente nei luoghi di riproduzione delle zanzare (come fossi, canali, stagni, pozze d’acqua, acque di risaia, fitodepuratori, vasi di fiori recisi, sottovasi, copertoni e piccoli specchi d’acqua). Grazie alla sua formulazione Device Gr interferisce con la formazione di chitina nella cuticola delle larve di zanzare e delle mosche bloccandone il normale processo di muta. Gli effetti dell’applicazione di Device Gr sono visibili in 2-4 giorni. Si consiglia di ripetere il trattamento ogni 3-4 settimane in primavera e in estate.

 

 

Disemi

Prendersi cura dell’albero di Ciliegio

albero-di-ciliegioL’estate è ormai alle porte e la varietà di frutta e verdura presente nei supermercati e sulle nostre tavole sta rapidamente aumentando e cambiando.di forma e colore. Tra tutti i frutti quello che molti italiani preferiscono sono le ciliegie e chi ha il privilegio di avere a disposizione un giardino per coltivarle e coglierle dall’albero è davvero fortunato.

Le ciliegie sono frutti ricchissimi di proprietà nutrizionali, infatti contengono vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B, apportano sali minerali all’organismo, contengono calcio, potassio e ferro, rame, zinco e manganese, melatonina naturale, sostanza che favorisce il sonno, e hanno un forte potere antiossidante. Il consumo di ciliegie non presenta controindicazioni, al massimo possono avere effetto lassativo non grave. Deve stare lontano dalle ciliegie solo chi soffre di allergia.

Come occuparsi di un ciliegio e far sì che i suoi frutti maturino nel migliore dei modi?

Periodo di inizio fioritura: per favorire lo sviluppo dell’albero della ciliegia Starter Green consiglia di utilizzare Starter Cito L per favorire l’impollinazione e rendere il ciliegio più resistente agli stress termici dovuti ai continui sbalzi di temperatura.

Periodo di caduta dei petali: per far sì che la pianta di ciliegio resista alle basse temperature e per aiutarla nella fase dell’allegagione, Starter Green consiglia di utilizzare un concime a base di aminoacidi come Amino, che ha come principale scopo quello di rendere produttiva la pianta.

Dallo sviluppo del frutto alla raccolta: per donare al frutto proprietà organolettiche utilizzare Starter Phytogreen.

Vi proponiamo di seguito una tabella riassuntiva dei prodotti esistenti in commercio e da noi consigliati e dei loro dosaggi per prendersi cura al meglio dei ciliegi e portare sulla tavola tanta frutta buona e sana!

Epoche di intervento Prodotti Dosi Note
Bottoni fiorali – inizio fioritura Starter Boro

Starter Green Cito L

100-150grx 100lt acqua

750-850grx100ltacqua

Favorisce l’impollinazione, successiva allegagione, resistenza agli stress termici.
Caduta petali – allegagione Starter Boro

Starter Amino

Sterter Micromix l

100-150grx 100lt acqua

200-250gr/hl

200-250gr/hl

Aiuta la pianta nella fase dell’allegagione e resistenza alle basse temperature.
Da scamiciatura a frutto ingrossato Starter Vigor

Starter Green Cito L

250-300gr/hl

750-850grx100ltacqua

Per favorire un equlibrato sviluppo vegetativo e una qualita’ maggiore al frutto.
ripetere gli interventi ogni 10-12 giorni
Da frutto sviluppato a raccolta Starter Phytogreen 200-250grx 100lt acqua Dona al frutto colore e ottime caratteristiche organolettiche.