Cura del Prato in Estate

Disemi

Cura del Prato in Estate

giardinaggio come fertilizzare in estateUn prato curato e di un colore verde intenso dona alla casa un aspetto bellissimo e raffinato. Purtroppo però in estate, a causa della siccità, il prato soffre e il suo aspetto ne riflette sempre lo stato di salute. Sfruttando alcuni piccoli accorgimenti sarà facile mantenere il tappeto erboso sano e vigoroso e superare periodi difficili come l’estate.
Innanzitutto il risultato di un bel prato è assicurato solo con un adeguato trattamento di fertilizzazione, utilizzando un fertilizzante a lenta cessione come Turf 4 che limita il numero di interventi e rende più efficace la concimazione. Inoltre è fondamentale dotarsi di un buon impianto di irrigazione, possibilmente con timer per la programmazione delle fasce orarie.
Le irrigazioni abbondanti e non troppo frequenti, educano gli apparati radicali delle graminacee da prato a cercare l’acqua più in profondità, conferendogli maggiore resistenza ai periodi di siccità.
Se il prato è stato ben educato in precedenza e se il terreno è abbastanza drenante, al momento dell’arrivo delle temperature più torride è meglio allungare la durata del turno di irrigazione.
Un tappeto erboso in pieno sole ed eccessivamente corto corre il rischio di essere troppo esposto alla luce e bruciare.  Anche questa operazione da eseguirsi possibilmente la sera per prevenire l’inaridimento. Durante le operazioni di taglio, se utilizzate il tosaerba, seguite delle linee immaginarie prima in verticale poi incrociando in verticale, più regolari possibili per non dimenticare delle parti e dare un aspetto più ordinato al prato.
Controllare costantemente la lama dell’attrezzatura con cui si effettua il taglio, che deve essere sempre ben affilata per non strappare gli steli, che ingiallirebbero l’aspetto superficiale del prato; quasi tutti i vivai o i rivenditori di attrezzature per il giardinaggio effettuano l’affilatura delle lame dei tosaerba con una spesa di pochi euro.

Il caldo eccessivo e la siccità persistente, piaghe moderne della pianura padana e non solo, rendono necessaria una particolare attenzione nella manutenzione del giardino, in particolare del prato, a maggior ragione se situato in pieno sole.

concime-prato-estateI due fattori prima citati sono limitanti per la maggior parte delle graminacee microterme, comunemente usate nei miscugli di semi per prato: Loietto, Poa e Festuca, che si sviluppano nel modo migliore quando le temperature sono fra i 5 ed i 25° C.
Questo tipo di piante sono state selezionate appositamente per questo uso, in quanto sono in grado di superare indenni le fasi critiche con stratagemmi fisiologici, come il ripiegamento delle lamine fogliari, la chiusura degli stomi, il rallentamento del metabolismo, e altri rimedi molto utili, che funzionano bene nel caso in cui il tappeto erboso sia stato mantenuto sano e forte fino al momento di difficoltà.
La composizione del terreno è fondamentale per un buon sviluppo dell’apparato radicale, ma se la terra è povera si può tranquillamente modificare con interventi correttivi, con apporti di sabbie e/o ammendanti, anche naturali (cenere di legna, fondi di caffè..) e con la frequente arieggiatura,  da effettuarsi almeno due volte l’anno in primavera e autunno.

Info sull'autore

semi