Come scegliere un Miscuglio di Semenze per il Prato?

prati pino come curare il giardinoQuando ci apprestiamo a realizzare un tappeto erboso vorremmo che mantenesse nel tempo le proprie caratteristiche, resistendo al tempo e alle malattie. Affinchè ciò possa avvenire dobbiamo scegliere dei tipi di erba capaci di adattarsi al nostro ambiente per il clima, il terreno, la piovosità o la siccità.

Dobbiamo innanzitutto pensare a dove ci troviamo, se al mare, in montagna o in pianura, e quale clima caratterizza la nostra zona, se caldo e siccitoso, temperato, fresco e piovoso o freddo. Inoltre dobbiamo prestare molta attenzione al tipo di terreno su cui andremo a seminare, controllando se è sabbioso, ghiaioso o sassoso, argilloso o soffice e a che uso faremo del prato, se deve essere soltanto bello da vedere oppure se verrà calpestato e utilizzato molto dagli amici, dai bambini e dagli animali.

Inoltre, in funzione a quanto tempo siamo disposti a dedicare alla cura del giardino, possiamo scegliere tra essenze erbacee differenti che richiedono più o meno manutenzione. Un aspetto fondamentale da considerare nella scelta del seme è la disponibilità di acqua per irrigare il giardino, soprattutto nei periodi più caldi dell’anno, se è potabile, salata o non potabile.

Per una buona riuscita del tappeto erboso è molto importante considerare anche il livello di illuminazione a cui il prato sarà sottoposto in quanto le diverse sementi da prato sono differentemente tolleranti all’ombreggiamento prolugato.

Bisogna inoltre ricordare che gli aghi di conifere manifestano un effetto diserbante nei confronti dell’erba quindi in caso di realizzazione di un tappeto erboso in prossimità di questi alberi è necessario raccogliere regolarmente gli aghi caduti sul tappeto erboso.